mercoledì 20 aprile 2011

Metà corso

Sono già passate le prime 3 delle 6 settimane di corso ed ho conosciuto i miei colleghi e più o meno anche "misurato" il loro potenziale. Purtroppo viviamo i giorni con la consapevolezza della spada di Damocle che inesorabilmente pende su di noi: metà del gruppo verrà mandata a casa.
Normalmente non ci si ricorda di questa cosa, però ci sono momenti in cui si nota come certe persone si affannino a più non posso nel cercare di dimostrare qualcosa (contenti loro) ma che nei fatti si tramuta nel più classico "tutto fumo e niente arrosto".

Ovviamente, come da tradizione, è possibile rilevare in classe la presenza di alcuni personaggi tipici. In particolare abbiamo:
"il simpatico" di quelli che si credono fatti di luce; fa battute idiote ogni due secondi e ride lui per primo quasi ad invitarti a ridere delle sue simpatiche battute. Fin dal primo giorno è balzato in vetta alla mia classifica dei più antipatici.
"Zio Bill" omone grosso e tondetto, silenzioso e smanettone. Non ha regolari titoli di studio ma ti risolve più o meno bene i problemi che gli si prestano di fronte.
"il plagiato" non parla, non si esprime, non si espone, non completa gli esercizi; in compenso riesce ad esser preso in giro più o meno da tutti. Ci mette la ciliegina sulla torta quando, quella volta che apre bocca, racconta battute di una tristezza immensa.
"il cocco" è evidentemente indietro nel comparto tecnico, ma possiede quella simpatia che fa davvero piacere avere nei paraggi; con lui la giornata finisce prima e diventa meno noiosa e meno stressante. Medaglia al valore per la sua conoscenza del mondo degli origami: ormai c'è una colonia di rane e pure un scottish terrier, tutti rigorosamente fatti di carta pieghettata. Si chiama "cocco" perchè è stato così "incoronato" dalla nostra prima insegnante XD

A parte questi personaggi più vistosi, esiste tutta la ciurma di persone più o meno normali: si espongono ma non troppo, non sono "geniali" ma capiscono tutto, si impegnano e tengono quel minimo di rapporti con gli altri da non risultare estranei ma manco "amiconi".

Per quanto mi riguarda, mi sento nel gruppo di quelli "bravi", ho fatto un pò più amizicia con due di loro mentre intrattengo dialoghi sul più e sul meno con gli altri ragazzi. Dopotutto sono sempre stato abbastanza selettivo con le persone, in modo istintivo, subconscio direi.

Ma cos'è che sto facendo in questo corso? Essenzialmente Java; avrete sicuramente sentito questo termine, ma probabilmente non avete idea di quanta roba vi sia dietro XD. Magari in un post successivo entrerò più in dettaglio.

Nota negativa: volendo mantenere questo blog segreto come sempre, non lo visualizzerò mai mentre sono al corso o (in futuro) in ufficio: lo aprirò solo e soltanto da casa mia. Carlo de Petris ha bisogno del "suo" spazio, senza che si impicci gente che non vuole, tipo "il simpatico" tanto per dire!

3 commenti:

Lunga ha detto...

che personaggini! ....e complimenti a quello degli origami! addirittura un terrier????!

Federica ha detto...

beh se ti va male con java puoi buttarti sul mondo degli origami :)

Carlo De Petris ha detto...

Lunga
eggià! Finchè sono rane e gru ci sono abituato, ma quel bel cagnoletto con la sua tipica "barba" ... beh mi ha conquistato XD

Federica
Uh si! così potrò finalmente far concorrenza all'uomo cui dedicai un mio post quasi due anni fa XD
http://credicidipiu.blogspot.com/2009/05/nuove-figure-professionali.html