giovedì 29 novembre 2012

non è tutto oro ciò che luccica

Questo mio ultimo periodo è stato pieno di eventi, supratutto positivi. Ho trovato lavoro presso un'azienda da sogno (ma lo stipendio è normalissimo eh! :P ), ho avuto i primi soldi miei, il gioco da tavolo è andato bene al concorso che rincorrevo da un paio d'anni, sono persino stato al Concerto della mia band preferita ... però c'è qualcosa che non va.

Mi sto un pò logorando mentalmente. C'è stress, tanto stress, che non riesco a smaltire come si deve.

Una parte dello stress, ovviamente, viene dal lavoro. C'è sempre troppa roba da fare in troppo poco tempo. Mi è capitato un tutor che in azienda si distingue sopratutto per essere quello che lavora più ore di tutti, e cerca di trascinarmi dietro di se con questa impostazione basata sugli obiettivi, come direbbe lui. A me sembra di essere in perenne emergenza, ma se l'emergenza diventa un fatto quotidiano, questo non va bene.

L'altra fetta di stress invece me la riserva il mio coinquilino, con cui non c'è un rapporto ideale, ma è più che altro un suo continuo lamentarsi di ogni cosa. Tenendo conto che io sono sempre stata una persona che non vuole dar fastidio a nessuno. Le sue continue lamentele ed esigenze mi generano tanto stress. Mi sembra che io cerchi di adattarmi il più possibile senza veder fare altrettanto dall'altro lato.

Questa quantità di stress poi non viene adeguatamente smaltita: i due canali principali attraverso cui a Napoli trovavo serenità (la Saretta e le mie giocate in compagnia) ora sono difficilmente accessibili, aggravando la mia situazione.

E insomma, accumulo. Poi però arriva il momento in cui la testa ne è piena ed ho bisogno di una pausa, come oggi. Oggi non sono andato a lavoro. Non so come verrà vista la mia assenza (poichè, diciamolo, non ho alcun malanno fisico, ma solo psicologico), ma avevo proprio bisogno di staccare la spina per un giorno.

Sono andato a farmi una passeggiata, ho visto cose, mi son messo a leggere e scrivere ... ora mi sento meglio, ma spero che in futuro riesca a gestire meglio la situazione!

Dottò, è grave?


10 commenti:

Soffio ha detto...

Caro amico, occorre cercare di fare ciò che ci fa bene davvero

la Cri ha detto...

Non si preoccupi, Sig. De Pretis.. Non è grave.." :)

Federica ha detto...

effettivamente i cambiamenti son tanti e lo stress mi sa che è normale... forse dovresti provare a trovare un altro hobby per rilassare un po' il cervello!

Maruzza ha detto...

ci sta tutto un giorno di stacco...tanti cambiamenti in poco tempo!e cambiamenti radicali!
Uno non può tirare sempre la corda sennò si spezza,ha ragione Federica forse un bell'hobby rilassante può aiutarti :)
ps:il coinquilino finchè si lamenta e basta non è niente,guarda qui e poi mi dici :D https://www.facebook.com/ilcoinquilinodim

Carlo De Petris ha detto...

Soffio
A volte capita di essere così concentrati a far bene agli altri che ci si trascura un pò troppo di se stessi ...

La Cri
Lo spero proprio!

Federica
Eh si, un hobby ... la difficoltà non è nel trovarne uno nuovo ... ma trovare il tempo per coltivarlo o_O
PEr dire, anche qui posso mettere in piedi il circoletto dei giochi da tavolo, ma non ho mai tempo, una volta finito l'orario di lavoro (con frequenti straordinari) ci sono le pulizie di casa, il cucinare e tutto il resto ad attendermi XD

Maruzza
Eh, una parte di me si era tesa un pò troppo , bisognava rilassare qualche corda del mio animo.

La pagina facebook è bellissima! (anche se i miei problemi sono di diversa natura... casa nostra è pulita, ma il coinquilino è germofobo, diciamo. Siamo all'eccesso opposto!)

Maruzza ha detto...

Carlo letto giusto ieri a proposito di germofobi :D
"Ci raccontano di una cdm maniaca dell'igiene che:
- lava tutto con l'ammoniaca
- quando entri ed esci dalla sua stanza passa lo Swiffer su dove hai camminato
- se la tocchi va a lavarsi immediatamente le mani con l'acqua bollente."
Spero per te che il tuo coinquilino non faccia così...

Strawberry ha detto...

Il lavoro genera stress, è normale...
il coinquilino lamentoso invece genera rompimento di marones e in quel caso dovresti cercare di vivere tranquillo e non curartene troppo visto che ha la coscienza pulita...un giorno di libertà è un tesoro, hai fatto bene a goderne!

Carlo De Petris ha detto...

Maruzza
Eh, ho letto! C'è anche chi lava l'insalata con lo Svelto a quanto pare :D


Strawberry
Spero solo che questi tesori che mi regalo non siano visti male ^^''

Lunga ha detto...

ho sperimentato coinquiline a tutta randa!! le prime son state le peggiori, perchè ogni cosa che facevo la criticavano "e che schifo la carne al sangue", "e che palle la raccolta differenziata" (macumba le colga!), "e che su e che giù." siamo arrivate a litigare alla fine... per questo consiglio prima di parlarne con calma e poi... cambiare aria se possibile! Quando mi sono decisa, due vie più in su ho trovato persone fantastiche con cui sono ancora in ottimi rapporti!

Carlo De Petris ha detto...

Nel mio caso c'è una difficoltà supplementare: la casa dove ci siamo io e il Coinquilino(che è anche allo stesso tempo Collega di lavoro) è un benefit aziendale: cambiare aria vorrebbe dire "perdere" i soldi che risparmiamo in affitto, NON sono bruscolini!