martedì 5 marzo 2013

Fuoco e fiamme

La Città della Scienza è un'iniziativa di promozione e divulgazione della scienza gestita dalla Fondazione IDIS-Città della Scienza e messa in atto attraverso un struttura multifunzionale sita nel quartiere di Bagnoli in Napoli, composta da un museo scientifico interattivo, un incubatore di imprese e un centro di formazione.


Uno dei pezzi più belli della Napoli pulita e perbene, quella che punta sulla cultura e sul futuro ...è andato in fiamme ieri sera è chissà se mai rinascerà.


Quasi certa la natura dolosa dell'episodio: è un po' difficile che in modo casuale il fuoco prenda piede partendo contemporaneamente da 4 focolari diversi in 4 punti diversi di una struttura di centinaia di metri. 




Un giorno molto triste per la mia città. Per me è il simbolo di un degrado irrecuperabile, di una discesa senza fine. Poi dicono che alla gente vien voglia di emigrare!


:(

5 commenti:

Federica ha detto...

io la conoscevo solo perchè è stat spesso lo sfondo di molte puntate di un posto al sole, però mi dava l'idea di essere un posto davvero bello e piacevole.
Sapere quello che hanno fatto a questo posto, a Napoli e a tutti noi che non potremo più usufruirne mi fa molta rabbia

Maruzza ha detto...

Io ci sono stata anni fa...vederla bruciare così fa male,molto male...speriamo in bene per la sua rinascita!

Carlo De Petris ha detto...

io sono ben oltra la rabbia ... sono alla rassegnazione :/

Maruzza
Mah, ci vorrebbe davvero un miracolo! Ci vorrebbe solo che l'Unione Europea per sbaglio finanzi per intero una ricostruzione. MAgari però diranno che non conviene costruire dov'era (lato mare) ma dall'altro lato della strada (all'interno e meno "appetibile" :/ )

Chiara ha detto...

Da calabrese, di fuoco "anomalo" ne ho visto abbastanza. Rimane sempre amarezza, rabbia.

Ricostruire penso sia difficile, soprattutto adesso.

Carlo De Petris ha detto...

@Chiara
Brutte storie davvero :/

PS: ed io che t'avevo sempre immaginata come pugliese, non so perchè! Che scemo XD