venerdì 11 febbraio 2011

preoccupazioni

Da quando il "caso ruby" è ingranato, c'è stata una escalation di toni e di proposte che non può lasciare indifferente nessuno.
Fra le accuse deliranti di B. , i giornali stranieri che ormai non hanno manco più voglia di ridere o piangere, la TV che viene sempre più mobilitata in ogni forma e possibilità ...

mi sento braccato. da un'orda di pecore zombie o_O





non è che mi sento scandalizzato perchè c'è un premier che va con le minorenni o perchè ci sono delle m.. signorine che vanno col premier per fare carriera. Mi scandalizza molto di più un premier corruttore, un premier bugiardo o un premier amico dei mafiosi.

Quello che proprio non tollero è vedere la gente di B. che in ogni modo cerca di impapocchiare la gente. è un'offesa all'intelligenza ormai. Non ce la fò. E mi preoccupo.

(questo post non ha una particolare organizzazione, è quasi un flusso di pensieri amareggianti)

2 commenti:

Federica ha detto...

io invece mi chiedo dove fossero le istituzioni preposte per ruby? intendo dire, com'è che una ragazzina finisce in un giro di prostituzione del genere? non sarebbe dovuta essere in una casa famiglia per esempio?

Carlo De Petris ha detto...

Beh, quando la fermarono in questura lì doveva finire, però poi c'è stato un "intervento istituzionale" a quanto ci raccontano :/

Però ti ricordo che, restando sui dati ufficialei, le feste di arcore erano a base di "karaoke e coca, quella Light" (Carlo Rossella)

l'intervento in questura (ufficialmente sempre) l'ha fatto solo per tenere buoni i rapporti fra l'Italia e l'Egitto (???) e poi ha chiamatoin quanto primo ministro, mica per i fattacci suoi.

BAH!