venerdì 10 luglio 2009

Berlusconi c'aveva proprio ragione!

Lo dice da anni lui, nei palazzi della giustizia si annidano grumi eversivi di matrice comunista, pronti a tutto pur di affermare la loro sete di onnipotenza. Brutti stalinisti camuffati da giudici e da pubblici ministeri, tutti pronti a tendere trappoloni ed a sovvertire la verità dei fatti a scapito di coloro che si battono per un mondo migliore!

Ed ecco dunque una sconcertante prova fotografica che non può che dar finalmente ragione al Presidente, non più profeta che parla al vento senza uno straccio di dato concreto!
Guardate un pò cosa succede nei nostri tribunali:

Quanto son figo con la pistola!

Si vede chiaramente, al di fuori di ogni ragionevole dubbio, che un PM Komunista brandisce una pistola in aula, puntandola contro un povero poliziotto, intimandogli di confessare ciò che il PM afferma. Una pressione intollerabile nei confronti del malcapitato agente che, durante l'esercizio della sua professione, ha tenuto alto il buon nome del braccio duro ed inflessibile della legge!

E quindi, sono o non sono azioni eversive e golpiste queste? Neanche nelle dittature sudamericane si è arrivati a tanto! Meno male che Silvio c'è e che provvederà immediatamente:

1) all'esecuzione mediatica del Komunista rivoluzionario
2) a provvedere per una medaglia al valore al bravo agente che ha fatto centro da notevole distanza, e anche di sponda pare! Un vero fenomeno, bisogna tenercelo stretto.

1 commenti:

La Lunga ha detto...

ahahahah fantastico!